La Chiesa di San Giovanni di Sinis

Vieni in escursione con noi ...

Chiesa di San Giovanni di Sinis

Chiesa di San Giovanni di Sinis
La chiesa di San Giovanni di Sinis si trova a Cabras, sulla strada litoranea che conduce alle rovine di Tharros. Essa sorge sull’area precedentemente dedicata prima alla necropoli fenicio-punica ed in seguito al cimitero cristiano, ed è una delle chiese più antiche della Sardegna:fu costruita infatti in epoca bizantina, intorno al VI secolo d.C., in conci di arenaria, recuperati da strutture fenicio-puniche e romane. La chiesa era probabilmente un battistero.
Nella sua forma attuale è a tre navate coperte da volte a botte, la facciata è molto semplice, senza decorazioni. Alcuni elementi oggi visibili, tra cui il corpo cupolato, sono dell’impianto originale, mentre altri, quali l’abside, fanno parte del rimaneggiamento che venne fatto tra il IX e l’XI secolo: la chiesa in effetti originariamente aveva struttura a croce. Sul lato destro dell’ingresso abbiamo un raro fonte battesimale paleocristiano a pianta esagonale.

Torre di San Giovanni

Dal piccolo borgo e dalla chiesa prende il nome la torre di San Giovanni, posta a breve distanza, in posizione dominante sulle rovine di Tharros. Fu costruita tra il XVI e il XVII secolo dagli spagnoli, che avevano così il controllo sul litorale per un raggio di circa 28 Km, ed erano da qui in contatto visivo con le altre torri a difesa del golfo: San Marco, Torre Grande, torre di Marceddì, torre di Capo Frasca, torre del Sevo e della Mora. La torre di San Giovanni è composta da due cilindri sovrapposti ed è seconda per imponenza solo a Torre Grande, con 14,5 m di diametro e 11 di altezza. Fu costruita in arenaria, con materiale di recupero delle rovine puniche e romane. Nel XVIII secolo aveva una guarnigione composta da un comandante, un artigliere e quattro soldati, e fu presidiata sino al XIX secolo, quando furono tamponate le cannoniere e sul terrazzo vennero costruiti due alloggi in muratura.
 

Vieni in escursione con noi ...